lunedì 28 gennaio 2008

Georges Hàbash


Un uomo migliore


Ieri, in molte chiese greco-ortodosse nel mondo, hanno commemorato Georges Hàbash, il medico (al-Hakîm) che i sionisti cacciarono da Lydda quando aveva vent'anni, fondatore del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, morto in povertà come era sempre vissuto.



Georges Hàbash aveva mille limiti; però ha sempre tenuto presente che la liberazione della Palestina non doveva essere una faccenda di accordi con i dominanti, bensì di liberazione sociale.


E si è sempre rifiutato di scendere a compromessi, restando fedele alla tesi fondante del Fronte: una democrazia laica tra il Giordano e il mare, che accogliesse tutti i popoli di quelle terre, senza discriminazioni.


Segnalato da Kelebek


 

2 commenti:

  1. Grazie della citazione!



    Miguel Martinez

    RispondiElimina
  2. Grazie a te. Cari saluti.

    RispondiElimina